TRA DUE FUOCHI…..

sg1.jpgsg-2.jpgsg.jpg tra-2-fuochi.jpg

montelepre.jpg

Arriva nelle librerie un prezioso volume per gli appassionati di storia della Sicilia e non solo. Infatti,grazie al lavoro di Iole Mannino,sono state date alle stampe le memorie del fratello,Stefano il quale fu sindaco di Montelepre dal 1944 al 1950. Anni durissimi per il giovanissimo sindaco che si trovò a dover gestire la vicenda di Salvatore Giuliano,unita al fenomeno del separatismo e della strage di Portella delle ginestre.Il giovane sindaco si trovò tra due fuochi:”lo spadroneggiare del banditismo locale da una parte e la reazione dello Stato dall’altra”.Il sindaco Mannino morì nel 1974 dopo aver lasciato,attraverso il suo manoscritto, oggi dato alle stampe dalla sorella Iole,”una rara testimonianza in prima persona sugli anni terribili del banditismo italiano dell’ultimo dopoguerra”.Mannino si trovò “Tra due Fuochi”,quello dei mitra e quello del potere. Così grazie alla testimonianza di prima mano del giovane sindaco monteleprimo, il lettore potrà leggere un “vero e proprio diario di Montelepre durante gli anni terribili del bandito Salvatore Giuliano”.Grazie all’impegno della sorella Iole Mannino,che ha raccolto e curato le memorie del fratello,oggi vengono consegnate ai posteri pagine straordinarie della storia della Sicilia e d’Italia.

INTRODUZIONE

D libro “Fra due fuochi” sottotitolato “Tutti avanzarono di grado, noi restammo banditi” è il memoriale scritto dal prof. Stefano Mannino nel periodo cruciale e terribile del banditismo a Montelepre. Nato a Montelepre il 02/03/1922, Stefano Mannino si trovò a soli 23 anni, precisamente dal 1945 al 1950, come Sindaco di questo paese.”Fra due fuochi” è l’originale rivelazione di quanto avvenne dietro le quinte in un teatro di lotte e rapine di uccisioni e di avventure.Il libro è una chiara testimonianza di chi si è trovato al centro di una scottante e pericolosa situazione e l’autore seppe cavarsela con vera diplomazia; “un colpo di lupara da una parte, il confino ad Ustica dall’altro” egli scrive “non mi accadde mai nulla perché non collaborai connessuno”.La situazione in cui era finito il professore lo impegnava fino allo sfinimento.

Giuliano infatti diffidava di lui e la polizia lo pedinava giorno e notte,nonostante ciò promuoveva incontri per distogliere “Turiddu” dalla malavita.

Si spacciava separatista allo scopo di fare cosa gradita a Giuliano e non disdegnava di presentare al pubblico gli oratori della democrazia cristiana nella speranza di poter ricavare qualche beneficio per Montelepre.Nella forma più scorrevole e brillante il libro si legge tutto d’un fiato e lo scrittore presenta ai lettori la realtà umana di Montelepre.

Lo scopo per cui Stefano Mannino scrisse il libro è soprattutto quello di riabilitare la sua cittadina, che ancora oggi gode purtroppo, anche se in maniera più sbiadita, la triste nomea di capitale del banditismo.In realtà Montelepre è un delizioso ed ameno paese dove tutti vivono tranquillamente le problematiche e le vicissitudini di qualsiasi altra cittadina della Sicilia. Il Banditismo è stato un triste fenomeno del dopoguerra nato dalla nera miseria e dall’ignoranza deve le interferenze politiche di uomini influenti hanno speculato sulle spalle della povera gente.

Si legge ancora nel libro “Fu un curriri di giornalisti da ogni parte del mondo; venivano in cerca di primizie come nel paese della cuccagna, per vendere fandonie ai lettori buontemponi e creduloni calunnie, un travisare della realtà, un intorpidire di acqt gara per poche lirette e non sapevano o almeno fingevano i danno procurato…

La Sorella Iole MANNINO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: