CIRCUITI INTERIORI DI ALESSIA TORRES.

Presentato a Palermo,presso la libreria Kalòs,il volume di poesie della poetessa Alessia Torres.

Alla manifestazione hanno presenziato,unitamente ad un numeroso pubblico,il pittore Gaetano Porcasi,l’artista Vincenzo Pirrotta e il consigliere provinciale Vincenzo Di Trapani.

Diceva Benedetto Croce:

“Non se ne può dire niente tranne che riconoscerla”.

La poesia

Ma cos’è mai la poesia?

Più d’una risposta incerta

è stata già data in proposito.

Ma io non lo so, non lo so e mi aggrappo a questo

come alla salvezza di un corrimano.

Wislawa Szymborska

 

 Il Volume riporta come copertina un dipinto del pittore Prof.Getano Porcasi “La Bocca della Verità”.

 

Che cos’è la verità?
Un abisso che si veste di metafore,
il lungo abbandono del cuore
in attesa di un segno finale,
quel soffio che salva
come un grido di sollievo.
Nel volgere ignoto
di un respiro di luce
l’ultima conoscenza
pare scandire:
la morte,
la vita.

 

Ardea Montebelli.

 

La poesia è una unità inestricabile di qualcosa che potremmo chiamare in senso lato emotività – e che comprende la nostra reazione e relazione con il mondo -, e qualcosa che invece si può definire arte, tecnica (nella lingua greca i due termini finiscono con il coincidere). la sua permanenza nel tempo dipende dall’efficacia di questa articolazione. 

potremmo dire dunque, innanzitutto, che non è poesia un prodotto sbilanciato sul versante emotivo o su quello della tecnica. nel primo caso si tratta di un semplice sfogo, nel secondo di una costruzione razionalistica.

la storia della letteratura non serba memoria di questi generi, che possono rimanere al massimo tra i ricordi di famiglia o nelle raccolte di cose curiose o bizzarre

Nella poesia tutto è essenziale, non c’è nulla di superfluo. la prosa si svolge in passaggi articolati secondo una logica che può tornare sui suoi passi, approfondirsi riprendendo il tema, precisando e vivacizzando con aggettivi e avverbi, divagando e ornando, superando la misura, gonfiandosi e perdendosi in rivoli minori. la poesia si brucia nell’attimo, ha un’incandescenza fulminante che non ammette indugi inutili ne ritardi nell’effetto. non è poesia un testo inessenziale, prolisso, logorroico. la ridondanza è nemica del poeta, può stroncarne precocemente la carriera.

Ma l’incandescenza della forma e della forza emotiva non fanno della poesia un prodotto astorico, librato in dimensioni inattingibili. anzi, il verso è profondamente inserito nella storia: della tradizione e dell’innovazione, da una parte, e della vita con la sua urgente e spesso aggressiva e lacerante attualità, dall’altra. ciò comporta che la poesia non è mai un atto solipsistico o autistico, l’espressione di una sensibilità raffinata ma autotrofa: l’autore, al contrario, deve fare sempre i conti con le strutture formali che l’hanno preceduto o lo affiancano e con gli eventi che segnano la vita di ogni essere umano consapevole.

La poesia non risponde a un’utilità pratica: non bisogna chiederle niente. semplicemente s’insinua nella nostra mente e vi si deposita, cominciando ad agire con la sua logica diversa, feconda nella misura in cui non corrisponde alle aspettative consuete, ma apre orizzonti nuovi e imprevedibili di senso. Ogni volta che vorremmo appiattire significati e significanti sul discorso che potremmo chiamare diurno, dimenticando che la poesia è fondamentalmente figlia della notte, ci collochiamo fuori di ogni possibilità di comprensione.

 

 

 

ALESSIA TORRES, nata a Palermo (Ottobre 1969), laureata in Lingue e Lett. Straniere Moderne, docente di Inglese e Francese e libera professionista, ha sempre coltivato la passione per la Poesia. Ha preso parte a vari Cenacoli di poesia a Roma. dove ha vissuto negli ultimi anni, ottenendo svariati riconoscimenti e tuttora collabora con alcune riviste letterarie nazionali. Ha partecipato a vari concorsi letterari ottenendo significativi consensi. Alcune sue poesie sono state pubblicate su antologie contemporanee.

Poetessa assai raffinata e di animo alquanto sensibile, le sue liriche rievocano emozioni, atmosfere, sogni, scenari interiori, paesaggi ed intensi sentimenti che quasi si personificano. Infatti nei versi, che riesce a comporre con grande valentia, è impossibile non avvertire quell’etereo alone di magico che percorre trasversalmente tutta la Grande Poesia e che fa vibrare le più segrete corde dell’animo coinvolgendo totalmente il lettore.

Alla passione per la poesia unisce una altrettanto grande passione per la Fotografia con la quale ha partecipato a Concorsi e Mostre Foto grafiche a Roma ed altrove.

Il suo poliedrico talento artistico si esprime anche nella Danza: è infatti una validissima danzatrice di Tango Argentino.

 

L’autrice racconta il suo mondo attraverso fotogrammi della sua vita, del suo essere e del suo Io più profondo. Frammenti vibranti di vita, pezzi frementi di un infinito puzzle che, come in un caleidoscopio, mutano prospettiva e destinazione. Ogni poesia è l’istantanea appassionata di un’emozione, ed è notevole proprio la capacità della poetessa nella descrizione intensa dei suoi stati d’animo, a volte con leggere pennellate d’acquerello, altre con pesanti colpi di scalpello, che ce li consegnano intatti permettendoci di rivivere insieme a lei quei momenti nel modo in cui lei li ha vissuti, con viva partecipazione perché il lettore entra “in risonanza” con l’autrice, vibrando con la sua stessa frequenza.

L’augurio è quello che la sua inesauribile vena creativa ci continui a regalare altre “fotografie” dell’anima, altri “specchi” in cui riflettere l’immagine di noi stessi e di chi abita nel nostro cuore.

Karin Trapanese

 

Alessia è una donna piena di vita e sentimento che rivela attraverso i suoi versi. Nelle sue poesie sa esprimere, con notevole garbo e con tono leggero, attimi di vita ed emozioni, lasciando suggestive impressioni nella mente e nel cuore di chi ne legge i versi e che, pertanto, ne rimane inevitabilmente coinvolto.

Stefania Goffi

 

Filtrate luci e suggestive atmosfere di pathos.

Alessia, servendosi di misteriosi obiettivi, va all’estrosa ricerca dei sogni, simbolo della bellezza e del trionfo della vita.

Gino Speciale (1923-2004) pittore e poeta

 

Annunci

3 Risposte

  1. Rec’d wedding inivation and letter

    I returned to USA with PasqualinoTorres in 1931
    Your great grandfather Pasqualino was my Mother’s
    brother (Emanuella Torres)
    Will be in Palermo in September
    Live in Naples, FL
    phone: 239-5713767
    10149 Winchester Wood
    Naples, FL 34109

  2. Thank you Peter!
    That’s a pleasure to hear from you ( even if I never met you)

    What day will you be in Palermo?

    I’m going to be in New York ( beginning from Sept 24…) and few days in Miami…
    This is my first time there, the place where my Dad was born… and I’m so happy to visit this land !

    I hope to hear from you soon.

    I send you my best reagards!

  3. Ciao Alessia…

    ho letto la notizia del tuo libro…fantastico!!!
    Conosco qualche tua poesia e sono bellissime…

    Congratulazioniiii e meriti ogni successo…..
    Voglio leggere il tuo libro!

    Vanessa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: