Islam in Europa / Islam in Italia tra diritto e società.

immagine10781

L’islam ha cambiato la geografia religiosa dell’Europa occidentale. Tuttavia, benché irreversibile, l’integrazione delle comunità musulmane nel “Vecchio continente” conosce tutte le difficoltà e le contraddizioni tipiche dei grandi processi sociali, che coinvolgono nel profondo sia le pubbliche istituzioni sia i vissuti quotidiani dei singoli. Di qui la tensione tra “antichi” e “nuovi” costumi; fra la “tradizione delle radici” e le sfide del presente cui essa è confrontata. Ma qual è, oggi, il volto dell’islam europeo ed italiano? Quale la situazione dell’islam nella scuola; delle moschee; degli imam? A che punto si trova la prospettiva di un’intesa con lo Stato? Quali sono le esperienze europee che potrebbero rivelarsi più utili nell’affrontare queste ed altre questioni, a cominciare da quelle poste dalle famiglie musulmane? Con un approccio interdisciplinare, i saggi raccolti in questo volume intendono fare il punto della situazione e offrire alcune indicazioni operative per il futuro.

Indice:
Nota introduttiva, di A. Ferrari – p. 7

 

PARTE PRIMA: LA SITUAZIONE.

L'”islam europeo” e i suoi volti, di F. Dassetto. – p. 13
Islam italiano e società nazionale, di S. Allievi. – p. 43
Le questioni normative, di S. Ferrari. – p. 77

PARTE SECONDA: FAMIGLIA E MATRIMONIO.

Famiglie musulmane in Italia. Dinamiche sociali e questioni giuridiche, di L. Mancini. – p. 91
Il matrimonio: conflitti di leggi o di culture?, di G. Conetti. – p. 111
A proposito del matrimonio islamico in Italia, di A. Albisetti. – p. 121
Diritto matrimoniale inglese e legge musulmana, di W. Menski. – p. 129

PARTE TERZA: LA SCUOLA.

Studenti musulmani e prospettive dell’educazione interculturale, di M. Santerini. – p. 149
La scuola italiana di fronte al paradigma musulmano, di A. Ferrari. – p. 171
L’islam nel sistema scolastico inglese, di B. Gates. – p. 199

PARTE QUARTA: IMAM E MOSCHEE.

Quali imam per quale islam?, di P. Branca. – p. 219
Moschee e formazione degli imam in Francia, di B. Basdevant Gaudemet. – p. 233
Moschee e formazione degli imam in Austria, di W. Wieshaider. – p. 249

PARTE QUINTA: VERSO UN’INTESA TRA STATO ITALIANO E ISLAM?

L’ente di culto e gli statuti nell’islam, di N. Colaianni. – p. 259
La rappresentanza e l’intesa, di G. Casuscelli. – p. 285

PARTE SESTA: REALTÀ E PROSPETTIVE.

Tariq Ramadan, p. 325
Maurice Borrmans, p. 335
Francesco Margiotta Broglio, p. 343 (pdf)


Alessandro Ferrari insegna Diritto canonico e Diritto ecclesiastico nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università dell’Insubria. Tra le sue pubblicazioni, “Libertà scolastiche e laicità dello Stato in Italia e Francia” (Giappichelli, 2002) e, con R. Aluffi Beck-Peccoz e A.M. Rabello, “Il matrimonio. Diritto ebraico, canonico e islamico: un commento alle fonti” (Giappichelli, 2006). Per il Mulino ha curato, con E. Dieni e V. Pacillo, “Symbolon/Diabolon. Simboli, religioni, diritti nell’Europa multiculturale” (2005).

A. FERRARI (a cura di),  Islam in Europa / Islam in Italia tra diritto e società, Il Mulino, Bologna, 2008, ISBN: 978-88-15-12489-0, pp. 376, € 28,00

tratto da:http://www.rivistadireligione.it

Una Risposta

  1. L’unica donna giudice in Afghanistan: “Non trattate con i talebani e vietate il burqa” http://bit.ly/fYqGld

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: