Una sentenza discutibile….

1

La sentenza del TAR del Lazio ha suscitato notevole interesse, dibattiti e varie prese di posizione. Non tutte ci paiono aiutare a fare chiarezza: spesso gli interventi sono stati il pretesto per riaffermare questioni ideologiche che non fanno i conti con la realtà dei fatti: ci impressiona che si voglia continuamente fare riferimento alla Costituzione e alle leggi solo a senso unico, senza leggere le norme nella loro integralità. Per questo apprezziamo e pubblichiamo questo intervento di Stefano Spinelli, Presidente dell’Unione Giuristi Cattolici, Sezione locale Forlì-Cesena e Cassazionista, Dottore di Ricerca in Diritto Costituzionale, perché aiuta a fare chiarezza. Nessuno vuole discutere le idee personali di alcuna persona, ma ci sembra doveroso, soprattutto per chi vuole applicare le leggi, che il senso delle stesse leggi non venga stravolto o manipolato.

P.S.: questa vicenda mi pare il banco di prova per la realizzazione di quella «democrazia sostanziale» che sola può garantire, in questo tempo di confusione e confronto, una convivenza civile libera e solidale. Siamo francamente stufi di tante professioni di «laicità» che si risolvono in statalismo di stampo ottocentesco. Suvvia, aggiorniamoci un po’, e impariamo a guardare alla realtà senza paraocchi ideologici! 

Vi invitiamo a leggere e a diffondere questo straordinario intervento

L’insegnante dimezzato

Articoli correlati

 Tratto da: http://www.culturacattolica.it/default.asp?id=17&id_n=15754

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: