Cento pittori siciliani del passato….

Di Felice Dell’Utri

Presentazione
Si rendeva necessario, dopo circa 15 anni, un aggiornamento, del Dizionario degli artisti siciliani (Pittura), di Luigi Sarullo, edito nel 1993 dalla casa editrice “Novecento” di Palermo, che, come sottolinea Felice Dell’Utri, Conservatore del Museo Diocesano del Seminario di Caltanissetta, nella sua premessa «. . .di fatto annullò il precedente, opera di Sgadari Di Lo Monaco», ha rappresentato per gli studiosi e appassionati d’arte una fonte importante per le loro ricerche e per i loro studi.
L’avere “aggiunto”, con la presente pubblicazione, cento nomi nuovi di artisti siciliani del passato, inediti o poco conosciuti, rappresenta, per tutti coloro che si interessano di arte, un motivo di particolare interesse, per l’approfondimento e l’aggiornamento di notizie circa nuovi pittori e la loro produzione artistica, che contribuisce a migliorare l’informazione culturale e di conseguenza la valorizzazione del patrimonio artistico in Sicilia.
Le notizie su cento nuovi pittori dunque, non presenti nel sopra citato Dizionario, sono il frutto di accurate ricerche e catalogazione delle opere, spesso inedite, presenti in musei, gallerie, chiese e collezioni private in particolare.
Molti sono gli artisti pittori siciliani del secolo scorso, di rinomata fama, come Cutino, Zangara, Buttitta ed altri, purtroppo deceduti in questi ultimi anni, che vengono a fare parte del presente aggiornamento. Tuttavia fra i nuovi nomi fanno parte anche numerosi pittori vissuti ed operanti nei secoli precedenti come Sebastiano Maio di Gratteri (sec. XVI), La Manna Giovanni Forte, di Calascibetta (sec. XVII), Angelo Falduzzi di Caltanissetta (sec. XVIII), ed altri.
Bene fa a sottolineare il Dell’Utri che i cento artisti trattati in questa nuova sua pubblicazione, sono pittori professionisti «. . . che hanno dato un contributo artistico notevole, riconosciuto da autorevoli critici e che hanno lasciato le loro opere anche in collezioni pubbliche oltre a quelle private».
Un aggiornamento pertanto assai utile che sicuramente verrà apprezzato non solo dagli indenditori d’arte.
Va ricordato infine che, come spesso avviene, potrebbe non figurare nell’elenco dei nuovi nomi qualche valido pittore (le ricerche, soprattutto in questo settore, non sono mai definitive). Ma ciò non può assolutamente sminuire l’impegno, la competenza, la serietà, la correttezza di uno studioso, come Dell’Utri, autore di numerose pubblicazioni d’arte,fra cui Vincenzo Roggeri-pittore siciliano del XVII secolo,che ha dato e continua a dare il proprio contributo per una migliore e corretta informazione culturale.

Rosolino La Mattina
Già restauratore capo della Sovraintendenza
dei Beni Culturali
Sez.Storico-Artistica di Palermo.

Felice Dell’Utri,Cento pittori siciliani del passato.Inediti o poco conosciuti.Edizioni Lussografica,2009.

Annunci

Il Restauratore nomade….

Il Restauratore nomade amante di arte e gatti.

Felice Dell’Utri,nisseno, è il nuovo conservatore del Museo Diocesano di Caltanissetta,

museo-d

creato,nel tempo,da quella straordinaria personalità poliedrica, amante dell’arte sacra, che fu Mons. Giovanni Speciale. A tal proposito confronta i seguenti link:

https://maik07.wordpress.com/2008/09/14/il-museo-diocesano-di-caltanissetta/

https://maik07.wordpress.com/2009/01/04/nel-silenziola-memoriain-ricordo-di-monsgiovanni-speciale/

Felice Dell’Utri è stato allievo ed è collaboratore del Prof. Rosolino La Mattina. Con il Maestro La Mattina  ha lavorato,anche, per la stesura della loro ultima fatica artistico-letteraria, ossia il prezioso volume su Fra Innocenzo da Petralia. https://maik07.wordpress.com/.

Un profilo del Dell’Utri e del suo nuovo incarico è stato tracciato dal Dott. Salvatore Falzone.

Al Dott.Dell’Utri i migliori auguri dal Webmaster del blog Terra Mia,nisseno come Lui.

articolo-su-la-repubblica-di-salvatore-falzone1

FRATE INNOCENZO DA PETRALIA….

FRATE INNOCENZO DA PETRALIA
SCULTORE SICILIANO DEL XVII SECOLO FRA LEGGENDA E REALTA’

cristo

Il libro (formato 21×31, cartonato e con sovracopertina a colori ) è composto di n.112 pagine di testo ed è arricchito da n.51 illustrazioni in b/n e da n.16 tavole a colori fuori testo raffiguranti le sue opere.
Costituisce la prima monografia completa sull’artista siciliano del Seicento, autore di splendidi Crocifissi lignei policromi dalla straordinaria bellezza e dalla possente drammaticità.
Contemporaneo e conterraneo del suo più noto confratello francescano “Frate Innocenzo da Petralia”, lavorò soprattutto nelle Marche e nell’Umbria dove realizzò numerosi Crocifissi, a grandezza naturale, altamente drammatici, come quelli di Loreto (Basilica Santa Casa), Assisi (Convento di S. Damiano), Gubbio (Chiesa di S. Girolamo). Altri suoi Crocifissi si trovano a Pesaro, Fabriano, Ascoli Piceno, Senigallia, Cagli, Gradara, S. Lorenzo in Campo, Porretta Terme, S. Angelo di Brolo, Furnari, Monreale. Due suoi Crocifissi si trovano perfino nell’isola di Malta (Cattedrale di Mdina) – (Chiesa di Santa Maria di Gesù di La Valletta).
Frate Innocenzo da Petralia, di cui si sconoscono al momento il nome al secolo, la data di nascita e di morte, eseguì anche statue di Madonne, Santi, e pregevoli reliquiari. Famosa è la Madonna col Bambino che si conserva oggi nella chiesa di Santa Caterina di Sambuca di Sicilia.
La sua bravura gli permetteva di realizzare un Crocifisso, a grandezza naturale, in soli otto giorni compreso la coloritura.
Il prezioso volume d’arte, oltre a descrivere la vita e l’opera del grande artista siciliano, appartenente all’ordine dei Frati Minori, presenta inoltre alcuni interessanti capitoli come “ La Crocifissione nell’arte”, “ Come si attribuisce un’opera d’arte”, ecc. Nel capitolo dei Contemporanei, ampio spazio è stato riservato a Frate Umile da Petralia (nel volume sono state inserite molte immagini dei suoi Crocifissi fra cui quelli di Petralia Soprana, Bisignano, Salemi) e altri artisti francescani di quell’epoca, fra cui alcuni inediti. Nel volume è menzionato anche Fra Stefano da Piazza Armerina, celebre scultore siciliano del Seicento, autore di celebri Crocifissi , soprattutto a Roma.
Particolarmente ricco di citazioni bibliografiche, il nuovissimo libro del Prof.:

 Rosolino La Mattina,FRATE INNOCENZO DA PETRALIA
Scultore siciliano del XVII secolo – “ fra leggenda e realtà”,
Lussografica Ed.,2009,Euro 33,00

vuole rappresentare lo studio più aggiornato sull’artista che merita un posto di primo piano nella storia dell’arte siciliana del XVII secolo.

L’autore del libro